Espertoni del Debito Greco

debito grecoHo letto in giro un treno merci di cavolate sul debito della Grecia. Allora, provo a spiegare a questi scienziati improvvisati della finanza come sono andate davvero le cose. Le banche tedesche e francesi a partire dai primi anni duemila comprarono Titoli di Stato Greci a go-go, motivo semplice: considerati quasi junk bond (titoli spazzatura) dalle agenzie di rating rendevano un interesse alto e crescente. Queste simpatiche banche incassarono negli anni successivi interessi altissimi ogni anno e quota-parte del capitale prestato. Nel 2009 la Grecia era quasi tecnicamente fallita e aveva pure i conti pubblici truccati, come sapete, e l’Europa invece d’intervenire subito decise di traccheggiare qualche anno ancora, prima di decidere finalmente per un piano di salvataggio tardivo, punitivo ed insostenibile sia socialmente che economicamente per la Grecia. Al contrario, il piano di salvataggio europeo per le banche tedesche e francesi fu una vera manna dal cielo, in quanto dopo aver incassato interessi da capogiro rientrarono pure del capitale investito, che gli venne rimborsato quasi totalmente e con soldi pubblici dagli Stati europei. Tutto chiaro? Posso sempre provare coi cartelli, se sfugge ancora qualcosa a questi espertoni di finanza citati in premessa.

Annunci

One thought on “Espertoni del Debito Greco

  1. Ciao Fabio,

    se posso, guarda che non é che le cose stiano esattamente cosí. Dopo l’adozione dell’euro, la Grecia – come noi – ha beneficiato per anni di tassi di interesse molto bassi. Lo spread con il bund é rapidamente sceso dal 10% e piú al 5% nel 2001, al 4% nel 2003, al 3% nel 2005, poi di nuovo al 4% tra il 2006 e il 2008. E’ solo con la crisi (2008) che inizia a salire, e dopo le dichiarazioni sui bilanci falsi del 2009 decolla. Con l’intervento del 2012 entra in gioco il fondo salvastati, ma gli investitori precedenti subiscono significative perdite dovute all’haircut (rimborso con nuovi titoli per importi pari al 35-40% del valore di quelli precedenti). La questione delle banche francesi e tedesche é vera, ma piú circostanziata e “politica” di quanto traspaia dal tuo breve testo. Salvate forse no, di certo aiutate significativamente, ma non penso che alla fine ci abbiamo guadagnato poi cosí tanto.

    Ciao Luca

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...