Caro Roberto, ti scrivo…

Roberto-GiachettiPer fare le riforme, Roberto Giachetti consiglia Renzi di affidarsi al popolo. A parte che  non si capisce bene a chi siano rivolte le sue parole (le minoranze di cui parla sono tutte trasmigrate in maggioranza,  da un pezzo).  L’unica strada possibile è il voto, certo. Era la posizione dei pochi, vera minoranza,  sostenuta nella direzione nazionale del PD  in cui si è invece deciso di trucidare Enrico Letta e sostituirlo con i voti di quella stessa (altra minoranza, oggi maggioranza nel PD), a cui molto probabilmente il tuo messaggio è diretto.

E’ ora di smetterla di usare il voto come spauracchio a buon mercato. Perché fare delle riforme utili al Paese con Berlusconi è un’impresa impossibile, non da oggi, ma da sempre. Tutto il resto, caro Roberto, a te certo non sfuggirà , è cinismo politico e basta. Non insistiamo, anzi smettiamola per favore, soprattutto quando si parla di costituzione.

La carta costituzionale non si può riformare, come ha già provato a fare Berlusconi, a colpi di sondaggi sulla popolarità di un leader o minacciando le urne. Andiamo oltre e se possibile torniamo seri, magari chiedendo il ritorno al voto per cambiare davvero l’Italia,  non perchè non si riesce ad approvare una riforma pessima. Che non piace a nessuno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...