Epifani, il congresso che verrà e le mozioni del 2009

PD, assemblea nazionaleAvrei preferito da Epifani parole più chiare sul nostro ruolo nel Governo, ma anche su date e modalità del congresso.  Avrei preferito una scelta in più netta discontinuità con un gruppo dirigente che ci ha portato errore dopo errore e con l’aiuto di 101 traditori ad un Governo politico con Berlusconi. Se Epifani pensa di rifondare un partito, di cui lui non è stato fondatore, prima del congresso, cambiando le regole del gioco quando le squadre sono già in campo, troverà un muro umano e democratico a impedirglielo.

Il congresso deve essere aperto agli iscritti, agli elettori e a tutti quelli che hanno a cuore il PD.  Ieri, purtroppo, in assemblea ho ascoltato anche alcuni  interventi che parlavano della necessità di restringere la partecipazione al congresso  ai soli iscritti. Una posizione fuori dalla realtà e dalle previsioni del nostro statuto. Si chiede di abolire uno strumento di partecipazione democratica su cui abbiamo fondato il partito democratico, tanto per chiarirci. Non solo. Dovrebbe farlo nelle prossime settimane, sotto la guida di Epifani, un’assemblea nazionale rappresentativa di mozioni congressuali 2009 in cui nessuna sosteneva questa tesi, dell’abolizione. Un assurdo che supererebbe ampiamente il limite del buon senso e della legittimità democratica. Fermatevi, anzi toglietevelo proprio dalla testa (subito).

Le Mozioni Congressuali 2009 sulle Primarie:

Testo Integrale Mozioni, QUI.

Mozione Bersani (Chiede di metterle in sicurezza, le primarie):

“Ciò che abbiamo realizzato nei primi venti mesi è al di sotto del progetto che intendevamo perseguire. E’ successo soprattutto perché, dopo aver invocato la partecipazione popolare alle Primarie ed aver ottenuto la risposta formidabile di quasi quattro milioni di cittadini, non si è riusciti a costruire una organizzazione plurale e aperta in grado di coinvolgerli” (Il problema non sono le primarie, mi pare).

“All’indomani delle primarie abbiamo deluso sia chi era legato a forme di militanza più tradizionali, sia chi si aspettava nuove forme di partecipazione politica e di coinvolgimento sociale. Abbiamo disperso un tesoro immenso, coltivando un’insensata contrapposizione tra elettori e iscritti, quando proprio gli elettori ci chiedono più presenza organizzata nei territori e nella società. Abbiamo un elettorato esigente e intelligente, una forza civile  disposta a sostenerci nel voto e non solo. Il Pd deve rappresentarla compiutamente in ogni momento e in ogni sede.”

“Le primarie per l’elezione del segretario nazionale richiedono nuove regole ispirate a due criteri: non devono trasformarsi in un plebiscito e non possono essere distorte da altre forze politiche.  Le primarie vanno rese più efficaci, rendendo più chiaro il meccanismo di partecipazione. L’albo degli elettori deve essere effettivamente pubblico e certificato.”

Mozione Franceschini (Oltre il PD, le primarie sono importanti anche per la democrazia italiana)

“Non alziamo barriere. Gli elettori del Pd non sono estranei, sono parte di noi. Sono quelli che arrivano nelle grandi mobilitazioni  civili, che ci sostengono nelle campagne elettorali, che riempiono le piazze e i comitati. Ecco perché difendo questo equilibrio e perché penso che le primarie del 25 ottobre saranno un’altra  momento importante per noi e per la democrazia italiana.”

Mozione Marino (Primarie, primarie, e ancora primarie):

“Un partito che abbia una direzione politica chiara, frutto della partecipazione dei suoi aderenti e dei suoi sostenitori. Un partito che guardi avanti e fuori, verso la società e verso il futuro. Un partito primario e dopario, capace di aprire alla società la scelta delle persone e delle idee che promuove. Un partito che si dia delle regole comprensibili e semplici, che siano rispettate.”

“Un partito che sappia coniugare strumenti moderni e antiche modalità di relazione, che sappia rinnovare un messaggio di coinvolgimento, di partecipazione, di apertura alla società”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...