Il bivio, la strettoia e il vicolo cieco

Governo CambiamentoA Bersani, da tutti noi illuminati dirigenti del partito democratico, andrebbe almeno riconosciuto il merito di aver messo in campo uno straordinario senso di responsabilità non verso il partito, ma verso l’Italia.

Quanti politici al suo posto avrebbe scelto la strada più comoda del governissimo, dello scambio Governo Presidenza della Repubblica, serviti sul piatto d’argento da Berlusconi? Non saprei dire quanti, ma sicuramenti pochi. Non è cosa alla portata di tutti accettare l’ipotesi di mettersi da parte, resistere agli insulti di Grillo e al fuoco amico pur di dare agli elettori italiani quello che hanno chiesto: un Governo del Cambiamento per il Paese.

#Adesso le dichiarazioni di Renzi fanno sorridere un pochino, anche perché sono pronunciate da chi diceva, solo ieri, “mai con Monti”, “parlava di inciuci” e oggi mette frettolosamente il PD davanti al bivio: inciucione con Berlusconi o urne. E’ vero, Matteo, i problemi sul tappeto sono tanti e drammatici, ma andrebbero risolti più che usati per indicare strettoie pericolose o vicoli cechi per il Paese.

Annunci

One thought on “Il bivio, la strettoia e il vicolo cieco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...