Analisi del voto in Provincia di Latina e il PD che vorrei

I risultati elettorali del Partito Democratico in Provincia di Latina confermano che nei diversi territori esiste  una classe dirigente locale del nostro partito radicata e preparata. Una dirigenza che, quando sostenuta nel gestire dinamiche locali e nel contrastare personalismi e tentazioni velleitarie, è in grado di costruire credibili proposte alternative al malgoverno delle destre.  Le larghe e straordinarie conferme di Sezze e Cori mettono in luce inoltre che quando il Partito Democratico resta unito, agevola il rinnovamento ed è fortemente radicato sul territorio produce esempi di  “buongoverno” apprezzati dagli elettori. Insomma, anche nel territorio pontino il nostro partito è capace di produrre delle eccellenze  e dei modelli di buona politica  che  rappresentano, a mio modesto avviso, l’unico vero argine alle destre e alla dilagante antipolitica. Il risultato di San Felice Circeo è invece una dimostrazione di come una possibile via di uscita da fasi politiche difficili o di lunga opposizione sia rappresentata dall’apertura del partito alla società civile e dalla scelta di candidati Sindaco in grado di rompere schemi politici sfavorevoli e calcificati. Il risultato elettorale del partito democratico, purtroppo, mostra anche delle ombre e soprattutto ci sono ancora da affrontare dei ballottaggi determinanti. Il risultato di Sonnino, per esempio, è da considerarsi una sconfitta annunciata, da intestare a chi nelle ultime settimane si è poco prodigato (chiaro eufemismo) nel ricomporre le fratture e le divergenze politiche locali. Nei nove Comuni chiamati al voto della nostra Provincia registriamo anche le sconfitte di Castelforte e Ponza, quest’ultima inaspettata perché incassata in una Città in cui la precedente e disastrosa Amministrazione Comunale di centrodestra passò alla ribalta delle cronache nazionali per una gravissima inchiesta giudiziaria che portò all’arresto del Sindaco e di alcuni membri della Giunta. Infine, nel Sud Pontino abbiamo davanti a noi due ballottaggi fondamentali per impedire l’avanzata delle destre e del PDL targato Fazzone in un territorio in cui, peraltro, il centrosinistra, quando chiamato a governare, si è sempre dimostrato motore di sviluppo economico e solida barriera alle infiltrazione della criminalità organizzata.  Dunque, spero che Enrico Forte raccolga l’autorevole appello del Segretario Regionale Enrico Gasbarra e che lo stesso venga da lui tradotto in azioni politiche concrete a sostegno del nostro candidato Sindaco di Minturno e del Sindaco uscente di Gaeta Antonio Raimondi, chiamati entrambi ad affrontare delle competizioni elettorali che potrebbero riscrivere in senso positivo o negativo gli equilibri politici di tutto il sud della Provincia.

Annunci

One thought on “Analisi del voto in Provincia di Latina e il PD che vorrei

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...