L’Europa non potrà salvarci, Il nostro debito pubblico è troppo grande

Lo scrive l’Economist (vedi articolo). A differenza di Grecia, Irlanda , Portogallo e anche della Spagna, l’Italia in caso di default è quasi certamente troppo grande per essere salvata, il suo indebitamento è di 1.800 miliardi di euro (2.600 miliardi dollari) e non è paragonabile in termini assoluti a nessun altro paese della moneta unica. Anche se una percentuale molto alta del suo debito è nelle mani degli italiani, gli stranieri continuano a detenere titoli di stato per un valore circa 700 miliardi di euro. Sempre l’Economist evidenzia come la crisi economica del Sud Europa si stia rivelando letale per i leader politici della zona. Nel mese di marzo José Sócrates, si è dimesso. Poco dopo il suo omologo spagnolo, José Luis Rodríguez Zapatero, ha annunciato la sua intenzione di dimettersi. Nel mese di giugno George Papandreou, primo ministro della Grecia, rischiò la sfiducia nel corso dell’aspro dibattito parlamentare sul pacchetto austerità. Durante il suo discorso al parlamento Berlusconi ha invece rassicurato il mondo che rimarrà in carica fino al 2013. Eppure, sottolinea ancora l’Economist, è ampiamente dimostrato che egli sia parte del problema.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...