Il Penultimatum di Pontida

Riparte da Pontìda il grido “secessione”. Dalla base leghista si ascoltano frasi del tipo: ”Stiamo con Berlusconi perché il meno peggio”. Poi vecchi slogan, rese dei conti posticipate e il ”promessone” sui Ministeri da trasferire a Monza. Tanto rumore per nulla, chi si aspettava rotture e ribaltoni leghisti rimarrà deluso. L’unica cosa, diciamo interessante, dal un punto di vista politico, e’ la novità lanciata da Bossi dei ”pen-ultimatum”, che descrive bene anche lo stato di confusione misto a paura della Lega di oggi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...