Su Mediaset arrivano i Falsi Terremotati e il conflitto d’interessi sbarca a L’Aquila.

Ci siamo indignati per un Governo che poco si sta occupando dei problemi degli italiani. D’altronde preso com’è dal Bunga-Bunga, dai guai giudiziari del Premier, dalle compravendite parlamentari o dal convincere Gheddafi che qualche cruise americano o sorvolo di nostri tornado su Tripoli non possono certo incrinare la bellissima amicizia personale con Silvio, il tempo per occuparsi dei problemi del Paese e’ difficile da trovare. Tutto questo poteva sembrare abbastanza, molti di noi instancabili ottimisti commentavano le ultime vicissitudini del Governo con frasi del tipo: “abbiamo toccato il fondo”, e altre frasi come “peggio di così non può andare” o “siamo al minimo storico, possiamo solo risalire”. E invece NO.  Stiamo scavando leggermente il fondo, sembra pararsi dinanzi a noi un abisso politico e morale che sembra, per dirlo con termini matematici, tendere all’infinito.

L’ultima vicenda dei “finti terremotati” della trasmissione Forum di Mediaset condotta da Rita Dalla Chiesa molto probabilmente rappresenta la vessazione collettiva più raccapricciante prodotta finora dal macroscopico conflitto d’interessi del Signor B. Un conflitto d’interessi, quello del nostro Presidente del Consiglio, così grave, che giunge finanche a piegare una trasmissione televisiva popolare e il dramma di una città per scopi propagandistici.

Per sfortuna del Presidente del Consiglio e per fortuna nostra, i 300 euro pagati alla Sig.ra Marina Villa non sono bastati a soffocare la coscienza della malcapitata figurante, che ha deciso, bontà sua, di confessare i retroscena della sua penosa recita televisiva.

Le Frasi del copione interpretato dalla Sig.ra Marina Villa nel corso della Trasmissione Forum di venerdì scorso:

“Vorrei ringraziare il presidente e il governo perché non ci hanno fatto mancare niente… Tutti hanno le case con i giardini e con i garage, tutti lavorano, le attività stanno riaprendo. Ora è tutto a posto. Sono rimasti 300-400 che sono ancora negli hotel e gli fa comodo. Stanno lì a spese dello Stato: mangiano, bevono e non pagano, pure io ci vorrei andare”

Tratto da: http://www.vip.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...