Dal Milleproroghe ancora tagli alla Banda Larga

Con l’articolo 2 comma 4-decies del Milleproroghe sono stati sottratti altri fondi pubblici alla banda larga. Circa 30 milioni di finanziamenti già deliberati dal Cipe, che vengono stornati dalla banda larga e destinati al digitale terrestre.
Il Governo Berlusconi in permanente conflitto d’interesse continua a sprecare soldi pubblici per condannare gli italiani all’uso di una tecnologia inutile. Si continuano a investire soldi pubblici su una tecnologia che nel resto del mondo è già largamente superata. In Italia si è scelto di rendere obbligatoria una tecnologia inutile ai cittadini e alle imprese. Ma siamo il Paese del conflitto d’interesse e la prassi impone che, se qualcosa è utile ad un cittadino “Berlusconi” e ad un’impresa “Mediaset”, si può e si deve realizzare senza tentennamenti.
La Banda Larga è un investimento strategico e dovrebbe essere considerato un servizio universale (è così in Finlandia e in altri Paesi europei). La rete dovrebbe assumere la dignità di bene pubblico e l’accesso alla stessa un diritto fondamentale da garantire a tutti. Siamo invece, come spesso capita, in leggera controtendenza…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...